Make a Network, l’evento di UniCredit apre il Cous Cous Fest

La 21^ edizione del Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo si apre, venerdì 21 settembre con l’evento Make a Network, organizzato da UniCredit. Il Festival internazionale dell’integrazione culturale ospiterà l’iniziativa che conclude il ciclo di incontri SicilyDigitalDay, Sicily4Business e SicilyOnTourism, organizzati da UniCredit lo scorso anno per sostenere la crescita del territorio con la costruzione di un network di valore in Sicilia tra la new economy, l’agroalimentare di qualità e il settore dell’accoglienza turistica.

Al Palabia, la tenso struttura allestita sulla spiaggia di San Vito Lo Capo, i  lavori saranno aperti alle 10,30 dagli interventi di Salvatore Malandrino, Regional manager Sicilia di UniCredit e di Vittorio La Placa, responsabile Retail Business Sicilia di UniCredit, che illustreranno il ruolo della banca quale facilitatore di sviluppo sostenibile e di innovazione.

Successivamente nove aziende siciliane racconteranno le best practice nate grazie ai tre eventi organizzati da UniCredit l’anno scorso. A seguire due tavole rotonde, moderate dalla giornalista Cinzia Gizzi. In occasione della prima si  discuterà di sviluppo del territorio con Giuseppe Peraino, sindaco di San Vito Lo Capo, Marcello Orlando, Co founder & Ceo di Feedback, Roberto Cassata, Responsabile relazioni con il territorio Sicilia di UniCredit, e Luigi Martinelli, Responsabile per la Sicilia di UniCredit Subito Casa.

La seconda tavola rotonda presenterà un’iniziativa di UniCredit e Mastercard a supporto del Programma pasti scolastici del  World Food Programme, agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di assistenza alimentare. Parteciperanno  Dario Prunotto, Head of territorial development & relations di UniCredit, Massimo Itta, Vice president account management di Mastercard e Gaetano Carboni, Executive vice president strategic growth di Mastercard. La mattina si concluderà con uno show-cooking con degustazione per i partecipanti all’incontro, a cura dello chef sanvitese Enzo Battaglia.

Alle ore 20 al Palabia la “Priceless Sicily Experience”, l’esclusivo cooking show dello chef stellato Pino Cuttaia: esclusive ricette a base di cous cous abbinate ai migliori vini regionali. Esperienza esclusiva solo per i titolari di carte Mastercard®. Il ricavato verrà devoluto al World Food Programme. Ticket su https://www.priceless.com/culinary/product/124520/cooking-show-pino-cuttaia

Tutti gli artisti del festival

E’ all’insegna dello slogan “Emozioni unite” la prossima edizione del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale, che torna per il 21esimo anno a San Vito Lo Capo (Trapani) dal 21 al 30 settembre prossimi. L’evento, organizzato dall’agenzia di comunicazione Feedback in collaborazione con il Comune di San Vito Lo Capo, promuove un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto semplice, simbolo di meticciato e contaminazione. La manifestazione è sostenuta dai main sponsor Bia CousCous, Conad, Lavazza ed Electrolux Professional. Saranno dieci giorni di appuntamenti tra sfide di cucina italiane e internazionali, cooking show con stelle della cucina italiana, degustazioni, talk show, concerti e spettacoli.

“Il Cous Cous Fest – ha detto il sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino – è un appuntamento dalla lunga tradizione, ultra ventennale, l’evento di punta del territorio che porta il nome di San Vito Lo Capo nel mondo. Anche quest’anno la nostra cittadina ospiterà chef internazionali, grandi ospiti e artisti per una festa all’insegna del gusto, del divertimento e del confronto tra culture”.

E’ completo il palinsesto del Cous cous live show, il calendario degli spettacoli, tutti  gratuiti, ad eccezione del concerto di Ermal Meta, in programma venerdì 28 settembre (ticket 17,50 euro inclusi diritti di prevendita) su Ticketone (www.ticketone.it), Circuito BOX Office Sicilia (www.circuitoboxofficesicilia.it), Ctbox (www.ctbox.ite Ciao Tickets (www.ciaotickets.com. Tutti i concerti si svolgeranno al palco spiaggia, su disposizione della Prefettura e della Questura di Trapani. Si comincia già alla grande venerdì 21 settembre con il concerto del gruppo delle Vibrazioni che infiammerà il pubblico di San Vito Lo Capo con i brani dell’ultimo album di inediti, “V”, che contiene Così sbagliato, presentato a Sanremo, e l’allegro ma sarcastico Amore Zen e con i grandi successi del gruppo come Dedicato a te, In una notte d’estate,  Vieni da me e Raggio di sole. Sabato 22 settembre sul palco arriva la trapanese Carmen Ferreriin arte Carmen, secondo posto lo sorso anno ad Amici di Maria De Filippi. Il suo primo album “La Complicità”,  uscito a giugno, è entrato direttamente al terzo posto della classifica FIMI dei dischi più venduti in Italia. Domenica 23 settembre il palco è di Beppe Grillo, istrionico protagonista dell’esilarante spettacolo Insomnia (ora dormo!), un viaggio nella vita del comico che si racconta in uno spettacolo intimo e autentico. Lunedì 24 settembre è il turno di Fanfara Station, il progetto musicale firmato dal cantautore tunisino Marzouk Majri, dal trombettista statunitense Charles Ferris e dal dj e produttore Marco Dalmasso aka Ghiaccioli e Branzini. Martedì 25 settembre arriva a San Vito Lo Capo Alsarah e the Nubatones. Alsarah è un’autrice e compositrice raffinataconsiderata la nuova voce del retro-pop dell’Africa Orientale. Mercoledì 26 settembre è il turno di Gemitaiz, il fenomeno del rap italiano con il suo “Paradise Lost tour” la serie di live che prende il nome da un brano del nuovo album “Davide”che sta registrando numeri da record in tutta Italia; giovedì 27 settembre fa tappa a San Vito Lo Capo il Summer Tour dei The Kolors. Dopo l’esordio al Festival di Sanremo con  ‘Frida (Mai, Mai, Mai)’  e i cinque appuntamenti nei club del “Frida Tour” a marzo, The Kolors tornano dal vivo con una serie di live in tutta Italia. Venerdì 28 settembre arriva il trionfatore di Sanremo 2018, Ermal Meta, con il tour estivo italiano “Non abbiamo armi- Live!” che prende il nome dall’ultimo album dell’artista. Sabato 29 settembre sul palco Akua Naru, un’artista poliedrica la cui musica mette al centro la poesia in un sapiente mix di jazz, blues e hip hop.  Domenica 30 settembre si ride con il duo di comici palermitani Matranga e Minafò in “Altrimenti ci aggalliamo”, con la partecipazione di Massimo Salici e del dj Luca De Paoli. Uno spettacolo unico e serrato che vede in scena alcuni dei personaggi più popolari e i gli sketch più esilaranti di “Made in Sud”, la trasmissione su Rai 2 che li ha visti protagonisti per diverse stagioni. Tra gli ospiti della rassegna arrivano Giorgione da Gambero Rosso Channel, Sergio Barzetti, presenza fissa della Prova del cuoco, l’oste e cuoco siciliano Filippo La Mantia e Antonio Lamberto Martino, personal chef e panificatore, ma anche il simpatico Andy Luotto, il tre stelle Michelin Norbert NiederkoflerPino Cuttaia Renato Ardovino, protagonista della trasmissione “Le torte di Renato”, mentre l’appuntamento dedicato ai più piccoli è quello con la foodblogger Chiara Maci che insegnerà a cucinare il cous cous ai baby chef.

Dieci paesi per il Campionato del mondo

Saranno dieci i paesi partecipanti al Campionato mondiale di cous cous, la gara internazionale che è il momento centrale dell’evento: Angola con Adilson Damião che è stato chef personale del Vice Presidente della Repubblica dell’Angola in squadra con Manuel Duarte Rodrigues, Costa d’Avorio con Abibata Konate, ribattezzata “Mama Africa” per il suo impegno per gli immigrati e il Burkina Faso, Israele con la coppa di chef Moshe e Ronni Basson, padre e figlio dal ristorante Eucaliptus di Gerusalemme, Italia con la chef sanvitese Antonietta Mazzara, Marocco con Zahira, arrivata seconda a Masterchef Marocco  e la sorella Ikram Fenouri, Palestina con Shady Hasbune che lavora ad Arezzo al ristorante “Le rotte ghiotte”, Senegal con Ndaye Alioune Badara detto Paco che vive tra Turku e Venezia dove ha aperto Laguna Libre, un’eco osteria culturale, Spagna con Carlos Peña Pérez che ha lavorato a fianco di chef stellati ed Elio Genualdo, Stati Uniti con Marc Murphy, chef e ristoratore ma anche volto della tv americana e Tunisia con Nabil Bakouss che lavora al ristorante Joia una stella Michelin. Gli chef si affronteranno da giovedì 26 a sabato 28 settembre. Per la prima volta nella storia della manifestazione sarà una donna alla guida della giuria di esperti, la giornalista Fiammetta Fadda, firma di Panorama e giudice di “Cuochi e fiamme” e “Chef per un giorno” su La7, e una popolare, formata dai visitatori della manifestazione. A condurre le manche ci saranno Fabio Gallo, volto di Linea Blu e l’attrice italiana Janet De Nardis.

I cooking di Lavazza. Tra i protagonisti Renato Ardovino

Tre momenti esclusivi firmati da Lavazza in cui saranno valorizzate le loro pregiate miscele di caffè. Domenica 23 settembre Renato Ardovino, maestro del cake design italiano e ambassador del marchio Eraclea, si cimenta nella creazione e realizzazione di un dolce; Giovedì 27 settembre Filippo La Mantia sperimenta il caffè come ingrediente in due originali ricette: il cous cous integrale caffè & panna e il cous cous con la “glassa” del capretto e la polvere del caffè; Domenica 30 settembre Dennis Zoppi, tra i bartender più creativi del momento e Brand Ambassador Lavazza, propone inediti abbinamenti di cocktail a base di caffè con una speciale ricetta firmata Filippo La Mantia, sempre a base di cous cous.

Novità! Il cous cous con il pregiato caffè solidale

Quest’anno acquistando il ticket di degustazione si potranno assaggiare le pregiate miscele iTierra!, la gamma premium di caffè dedicata alla ristorazione dal gusto e qualità sostenibile, in cui si coniugano eccellenza produttiva, rispetto per l’ambiente e attenzione al sociale. Il caffè iTierra! nasce infatti nell’ambito dell’omonimo progetto di responsabilità sociale di Lavazza, da aziende agricole certificate Rainforest Alliance.

La sfida “azzurra”: sei chef in gara per la conquista del titolo

Antonio Bellanca (Agrigento), Marianna Calderaro (Monopoli, Ba), Alessandro Cretella (Roma), Luca Giovanni Pappalardo (Bologna), Luigi Di Turi (Milano) e Stefano Rufo (Rocchetta a Volturno, Is) sono gli chef che parteciperanno al Campionato italiano Bia Couscous, la gara che mette a confronto cuochi provenienti da tutta Italia. Due le giurie al voto: una popolare, formata dai visitatori della manifestazione, e una tecnica, presieduta dal giornalista e scrittore Roberto Perrone e formata dai giornalisti Ferruccio Ruzzante di Zafferano Magazine e Paolo Pellegrini che collabora con i giornali del gruppo Qn-La Nazione, da Luciano Pollini, direttore generale di Bia spa e dalla chef sanvitese, Antonietta Mazzara. A condurre le manche di gara Andy Luotto e la giornalista Cinzia Gizzi. Il pubblico del festival può far parte della giuria popolare acquistando il ticket.

Campionato del mondo di cous cous, Fadda alla guida della giuria di esperti

Per la prima volta nella storia della manifestazione ci sarà una donna alla guida della giuria tecnica del Campionato del mondo di cous cous, la giornalista Fiammetta Fadda, firma di Panorama e giudice di “Cuochi e fiamme” e “Chef per un giorno” su La7. Fiammetta guiderà la giuria tecnica, di esperti e giornalisti, composta da Ilaria Barbotti, presidente nazionale di Igersitalia, l’unico network italiano di appassionati Instagram di cui presiede da 5 anni anche l’Associazione no profit omonima, dal giornalista tedesco Michael Braun corrispondente del quotidiano berlinese Die Tageszeitung e della radio pubblica tedesca, dal giornalista del Sole 24 ore Nicola Dante Basile, dall’esperta di turismo enogastronomico e docente presso l’Università degli Studi di Bergamo Roberta Garibaldi, dal Regional manager Igers Sicilia e membro del social media team di Igers Italia Federica Miceli, dal Bekèr e volto della Prova del cuoco Fabrizio Nonis, dalla giornalista di Donna Moderna Anna Scarano e dagli chef sanvitesi Enzo Caradonna ed Enzo Battaglia.

Saranno dieci i paesi partecipanti al Campionato mondiale di cous cous, la gara internazionale che è il momento centrale dell’evento: Angola, Costa d’Avorio, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Spagna, Stati Uniti e Tunisia. Gli chef metteranno in campo le loro ricette tradizionali di cous cous, vero protagonista della rassegna, che con i suoi granelli mette insieme le diversità culturali. A condurre la gara Fabio Gallo, volto di Linea Blu e l’attrice italiana Janet De Nardis.

Cous cous: oltre 30 ricette ma anche specialità mediterranee

Carne, pesce, verdure, ricette esotiche e della tradizione, ma anche una variante senza glutine. Sono oltre 30 le ricette di cous cous tra cui scegliere nei menu proposti dalle Case del cous cous, i tradizionali punti di degustazione dislocati in tutto il paese, di cui 4 sulla spiaggia di San Vito Lo Capo.

Novità di quest’anno è Cous cous & friends che propone non solo cous cous ma specialità mediterranee: la specialità greca della moussaka, le kolokythokeftedes (le polpette di zucchine e feta), ma anche il tajine marocchino, a base di pollo e verdure.

Per i più golosi c’è Dolcemente Sicilia, che offre in degustazione le più appetitose ricette della pasticceria dell’isola, dalla cassatella al cannolo, dalla pignolata alla cassata ma anche sfince, bigné e macedonie di frutta.

Le ricette internazionali si assaggiano alla Casa del cous cous dal mondo in via Regina Margherita all’angolo con via Abruzzi, mentre i sapori tradizionali della cucina nordafricana alla Casa del cous cous del Mediterraneo in piazza Carlo Barbera (ex piazza Marinella).

Quattro i punti di degustazione sulla spiaggia: la Casa del cous cous del Maghreb all’altezza dell’hotel Capo San Vito dove trionfano i profumi e gli odori della terra del cous cous; la Casa del cous cous Al Waha in corrispondenza di via Savoia, che propone ricette di cous cous per tutti i gusti, da quelli del territorio alle varianti internazionali fino al riso; la Casa del cous cous di San Vito Lo Capo all’altezza della Villetta Faro dove sono protagoniste le ricette tradizionali della cittadina e, infine, il nuovo punto di degustazione Cous cous & friends all’altezza della piazza Carlo Barbera (ex piazza Marinella) dove si possono assaggiare alcune specialità mediterranee.

Ecco i nuovi volti del Cous Cous Fest

Continuano le novità per la prossima edizione della rassegna. A San Vito Lo Capo arrivano
volti nuovi per condurre tutti gli appuntamenti dell’evento.
Sul palco del Campionato italiano Bia CousCous saliranno la giornalista siciliana Cinzia Gizzi,
conduttrice radio e tv ed Andy Luotto, l’istrionico chef-attore. La coppia presenterà anche
tutti i cooking show del palinsesto.
A condurre le manche del Campionato del Mondo di Cous Cous ci saranno invece Fabio Gallo,
volto di Linea Blu – la popolare e longeva trasmissione su Rai1 – e l’attrice italiana Janet De
Nardis. Giornalista e conduttrice televisiva, Janet ha lavorato per Rai, Sky e Class News e Class
CNBC, firmando vari programmi televisivi ma è anche un’esperta di web, arte e moda.

The selection for Italian Bia CousCous Championship is started

The selection of Italian chefs who will be competing in the next Cous Cous Fest has begun, the 21st edition to be hosted in San Vito Lo Capo from 21st to 30th of September. This year the fourth edition of the Bia Couscous Italian Championship will reappear, a competition which compares in San Vito Lo Capo on the 22nd and 23rd September cooks from all over Italy who prepare couscous-based recipes.
Taking part to the selection is easy: up to the 30th of June chefs can registeronline at https://contest.couscousworld.com/ uploading their couscous recipe as well as a photo and a description of the dish. A board of specialists will evaluate all candidates and narrow the selection down to 5. Web users will also be able to choose a candidate, voting on the online platform. The winner will be invited to be part of the italian national team which will be competing at the World Couscous Championship, which embraces 10 different teams of chefs from all around the globe.
The contest is named after Bia CousCous, a leading company in Europe for the production and commercialization of couscous and top in the world for organic couscous production, head offices in Argenta (Fe) and main sponsor of the event.
A tale 20-years long
In order to thank all the guests, chefs, performers and those who contributed to helping us become to big, we have chosen and classified some of the images of the Cous Cous Fest’s history. Enjoy sharing your memories or finding out what the event was like at the beginning while waiting to experience and thrill and magic of the next edition.

21st Edition from 21 to 30 September

The selection of Italian chefs who will be competing in the next Cous Cous Fest has begun, the 21st eCous Cous Fest returns to San Vito Lo Capo, the international Festival of Cultural Integration. The 21st edition will take place from the 21st to the 30th of September 2018. The event, organized by the Marketing &Communication Agency Feedback in cooperation with the Town of San Vito Lo Capo, promotes intercultural exchangebetween Euro-Mediterranean nations and many more, drawing on couscous:a dish with a long history and element of synthesis between different cultures. A culinary competition whichbrings together10 countries, cooking shows with top chefs, cultural meetings and cooking challenges are some of the features of the events programme which embraces taste, culture and fun. 10 days with special guests and international artists who, like every year, enliven the ‘Couscous evenings’ under the light of the stars, with shows and concerts. The first weekend of the festival presents the ‘Campionato italiano BIA couscous’, the competition where chefs from all over Italy prepare couscous-based dishes. Up to the 30th June it is possible to sign up for the contest at https://contest.couscousworld.com/.

This year there will be 10 nations competing for the Couscous World Championship, main competiton of the festival and heart of the event. The chefs will be judged both by a panel of specialists and by an audience panel made up of visitors to the Festival. Couscous aficionadoswill find over 30 recipes in the ‘Houses of Cousccous’; the 6 tasting spots positioned all over the village, 4 of which located on the beach. You’ll find not just couscous in the new space ‘Cous Cous and friends’, while ‘Dolcemente Sicilia’ will offer the most delicious sweetrecipes from the island.
In order to taste the dishes createdby top chefs, it is possible for visitors to participate in the cooking shows with special guests Giorgione, from Gambero Rosso Channel, Giancarlo Morelli, michelin star chef, and Sergio Barzetti, star of the cooking tv show ‘La prova del cuoco’. Top Sicilian chef and restauranteur Filippo La Mantia will also take part in the festival, together with food blogger Chiara Maci, who will lead a couscous laboratory for our younger visitors. dition to be hosted in San Vito Lo Capo from 21st to 30th of September. This year the fourth edition of the Bia Couscous Italian Championship will reappear, a competition which compares in San Vito Lo Capo on the 22nd and 23rd September cooks from all over Italy who prepare couscous-based recipes.
Taking part to the selection is easy: up to the 30th of June chefs can registeronline at https://contest.couscousworld.com/ uploading their couscous recipe as well as a photo and a description of the dish. A board of specialists will evaluate all candidates and narrow the selection down to 5. Web users will also be able to choose a candidate, voting on the online platform. The winner will be invited to be part of the italian national team which will be competing at the World Couscous Championship, which embraces 10 different teams of chefs from all around the globe.
The contest is named after Bia CousCous, a leading company in Europe for the production and commercialization of couscous and top in the world for organic couscous production, head offices in Argenta (Fe) and main sponsor of the event.
A tale 20-years long
In order to thank all the guests, chefs, performers and those who contributed to helping us become to big, we have chosen and classified some of the images of the Cous Cous Fest’s history. Enjoy sharing your memories or finding out what the event was like at the beginning while waiting to experience and thrill and magic of the next edition.