Cous cous: oltre 30 ricette ma anche specialità mediterranee

Carne, pesce, verdure, ricette esotiche e della tradizione, ma anche una variante senza glutine. Sono oltre 30 le ricette di cous cous tra cui scegliere nei menu proposti dalle Case del cous cous, i tradizionali punti di degustazione dislocati in tutto il paese, di cui 4 sulla spiaggia di San Vito Lo Capo.

Novità di quest’anno è Cous cous & friends che propone non solo cous cous ma specialità mediterranee: la specialità greca della moussaka, le kolokythokeftedes (le polpette di zucchine e feta), ma anche il tajine marocchino, a base di pollo e verdure.

Per i più golosi c’è Dolcemente Sicilia, che offre in degustazione le più appetitose ricette della pasticceria dell’isola, dalla cassatella al cannolo, dalla pignolata alla cassata ma anche sfince, bigné e macedonie di frutta.

Le ricette internazionali si assaggiano alla Casa del cous cous dal mondo in via Regina Margherita all’angolo con via Abruzzi, mentre i sapori tradizionali della cucina nordafricana alla Casa del cous cous del Mediterraneo in piazza Carlo Barbera (ex piazza Marinella).

Quattro i punti di degustazione sulla spiaggia: la Casa del cous cous del Maghreb all’altezza dell’hotel Capo San Vito dove trionfano i profumi e gli odori della terra del cous cous; la Casa del cous cous Al Waha in corrispondenza di via Savoia, che propone ricette di cous cous per tutti i gusti, da quelli del territorio alle varianti internazionali fino al riso; la Casa del cous cous di San Vito Lo Capo all’altezza della Villetta Faro dove sono protagoniste le ricette tradizionali della cittadina e, infine, il nuovo punto di degustazione Cous cous & friends all’altezza della piazza Carlo Barbera (ex piazza Marinella) dove si possono assaggiare alcune specialità mediterranee.

Ecco i nuovi volti del Cous Cous Fest

Continuano le novità per la prossima edizione della rassegna. A San Vito Lo Capo arrivano
volti nuovi per condurre tutti gli appuntamenti dell’evento.
Sul palco del Campionato italiano Bia CousCous saliranno la giornalista siciliana Cinzia Gizzi,
conduttrice radio e tv ed Andy Luotto, l’istrionico chef-attore. La coppia presenterà anche
tutti i cooking show del palinsesto.
A condurre le manche del Campionato del Mondo di Cous Cous ci saranno invece Fabio Gallo,
volto di Linea Blu – la popolare e longeva trasmissione su Rai1 – e l’attrice italiana Janet De
Nardis. Giornalista e conduttrice televisiva, Janet ha lavorato per Rai, Sky e Class News e Class
CNBC, firmando vari programmi televisivi ma è anche un’esperta di web, arte e moda.

The selection for Italian Bia CousCous Championship is started

The selection of Italian chefs who will be competing in the next Cous Cous Fest has begun, the 21st edition to be hosted in San Vito Lo Capo from 21st to 30th of September. This year the fourth edition of the Bia Couscous Italian Championship will reappear, a competition which compares in San Vito Lo Capo on the 22nd and 23rd September cooks from all over Italy who prepare couscous-based recipes.
Taking part to the selection is easy: up to the 30th of June chefs can registeronline at https://contest.couscousworld.com/ uploading their couscous recipe as well as a photo and a description of the dish. A board of specialists will evaluate all candidates and narrow the selection down to 5. Web users will also be able to choose a candidate, voting on the online platform. The winner will be invited to be part of the italian national team which will be competing at the World Couscous Championship, which embraces 10 different teams of chefs from all around the globe.
The contest is named after Bia CousCous, a leading company in Europe for the production and commercialization of couscous and top in the world for organic couscous production, head offices in Argenta (Fe) and main sponsor of the event.
A tale 20-years long
In order to thank all the guests, chefs, performers and those who contributed to helping us become to big, we have chosen and classified some of the images of the Cous Cous Fest’s history. Enjoy sharing your memories or finding out what the event was like at the beginning while waiting to experience and thrill and magic of the next edition.

21st Edition from 21 to 30 September

The selection of Italian chefs who will be competing in the next Cous Cous Fest has begun, the 21st eCous Cous Fest returns to San Vito Lo Capo, the international Festival of Cultural Integration. The 21st edition will take place from the 21st to the 30th of September 2018. The event, organized by the Marketing &Communication Agency Feedback in cooperation with the Town of San Vito Lo Capo, promotes intercultural exchangebetween Euro-Mediterranean nations and many more, drawing on couscous:a dish with a long history and element of synthesis between different cultures. A culinary competition whichbrings together10 countries, cooking shows with top chefs, cultural meetings and cooking challenges are some of the features of the events programme which embraces taste, culture and fun. 10 days with special guests and international artists who, like every year, enliven the ‘Couscous evenings’ under the light of the stars, with shows and concerts. The first weekend of the festival presents the ‘Campionato italiano BIA couscous’, the competition where chefs from all over Italy prepare couscous-based dishes. Up to the 30th June it is possible to sign up for the contest at https://contest.couscousworld.com/.

This year there will be 10 nations competing for the Couscous World Championship, main competiton of the festival and heart of the event. The chefs will be judged both by a panel of specialists and by an audience panel made up of visitors to the Festival. Couscous aficionadoswill find over 30 recipes in the ‘Houses of Cousccous’; the 6 tasting spots positioned all over the village, 4 of which located on the beach. You’ll find not just couscous in the new space ‘Cous Cous and friends’, while ‘Dolcemente Sicilia’ will offer the most delicious sweetrecipes from the island.
In order to taste the dishes createdby top chefs, it is possible for visitors to participate in the cooking shows with special guests Giorgione, from Gambero Rosso Channel, Giancarlo Morelli, michelin star chef, and Sergio Barzetti, star of the cooking tv show ‘La prova del cuoco’. Top Sicilian chef and restauranteur Filippo La Mantia will also take part in the festival, together with food blogger Chiara Maci, who will lead a couscous laboratory for our younger visitors. dition to be hosted in San Vito Lo Capo from 21st to 30th of September. This year the fourth edition of the Bia Couscous Italian Championship will reappear, a competition which compares in San Vito Lo Capo on the 22nd and 23rd September cooks from all over Italy who prepare couscous-based recipes.
Taking part to the selection is easy: up to the 30th of June chefs can registeronline at https://contest.couscousworld.com/ uploading their couscous recipe as well as a photo and a description of the dish. A board of specialists will evaluate all candidates and narrow the selection down to 5. Web users will also be able to choose a candidate, voting on the online platform. The winner will be invited to be part of the italian national team which will be competing at the World Couscous Championship, which embraces 10 different teams of chefs from all around the globe.
The contest is named after Bia CousCous, a leading company in Europe for the production and commercialization of couscous and top in the world for organic couscous production, head offices in Argenta (Fe) and main sponsor of the event.
A tale 20-years long
In order to thank all the guests, chefs, performers and those who contributed to helping us become to big, we have chosen and classified some of the images of the Cous Cous Fest’s history. Enjoy sharing your memories or finding out what the event was like at the beginning while waiting to experience and thrill and magic of the next edition.

La 21ª Edizione dal 21 al 30 Settembre

A San Vito Lo Capo torna il Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale. La 21ª edizione si svolgerà dal 21 al 30 settembre 2018.

L’evento, organizzato dall’agenzia di comunicazione Feedback in collaborazione con il Comune di San Vito Lo Capo, promuove un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto ricco di storia ed elemento di sintesi tra culture. Una gara gastronomica che mette a confronto 10 paesi, cooking show con grandi chef, incontri culturali e sfide di cucina sono alcuni degli ingredienti di un programma che coniuga gusto, cultura e divertimento. Saranno dieci giorni con grandi ospiti e artisti internazionali che, come ogni anno, regaleranno emozioni sotto le stelle con spettacoli e concerti che animeranno le serate dell’evento.

Il primo fine settimana della rassegna è dedicato al Campionato italiano Bia CousCous, la gara che mette a confronto cuochi provenienti da tutta Italia che si cimentano nella preparazione di ricette a base di cous cous. Fino al 30 giugno è possibile iscriversi per partecipare alla sfida sul sito contest.couscousworld.com. Saranno dieci, invece, i paesi partecipanti al Campionato mondiale di cous cous, la gara internazionale che è il cuore dell’evento. A giudicare gli chef una giuria tecnica e una popolare, formata dai visitatori della manifestazione. Gli appassionati di cous cous troveranno oltre 30 ricette diverse nelle “Case del cous cous”, i 6 punti di degustazione dislocati in tutto il paese di cui 4 sulla spiaggia. Non solo cous cous nel nuovo spazio “Cous cous and friends”, mentre “Dolcemente Sicilia” proporrà le più golose ricette della pasticceria dell’isola. Per assaggiare i piatti firmati dai grandi chef stellati è possibile partecipare ai cooking show che vedranno protagonisti, tra gli altri, Giorgione volto di Gambero Rosso Channel, Giancarlo Morelli, chef 1 stella Michelin e Sergio Barzetti, volto della Prova del cuoco. E ancora, confermata la presenza anche dell’oste e cuoco siciliano Filippo La Mantia e della food blogger Chiara Maci che guiderà un laboratorio di cous cous dedicato ai più piccoli. Confermata anche l’iniziativa “Metti una gara a cena”, la gara dedicata alla valorizzazione di giovani chef under 30 promossa da Electrolux Professional che sarà anche protagonista di cooking d’autore con grandi chef stellati. Presto il programma e il calendario dei concerti qui sul sito.

Al via le selezioni per il Campionato Italiano Bia CousCous

Al via la selezione degli chef italiani che si sfideranno alla prossima edizione del Cous Cous Fest, la 21ª in programma a San Vito Lo Capo dal 21 al 30 settembre prossimi. Torna, infatti, anche quest’anno il Campionato italiano Bia CousCous”, alla quarta edizione, la gara che mette a confronto a San Vito Lo Capo il 22 e il 23 settembre cuochi provenienti da tutta Italia che si cimentano nella preparazione di ricette a base di cous cous.

Partecipare alle selezioni è facile: fino al 30 giugno gli chef possono iscriversi online sul sito https://contest.couscousworld.com/ caricando la loro ricetta di cous cous insieme a una foto e una descrizione del piatto. Una giuria tecnica valuterà tutte le candidature ricevute e, tra tutti i partecipanti, ne selezionerà 5. Anche gli utenti del web sceglieranno un loro candidato, votando on line sulla piattaforma. I sei chef selezionati si sfideranno sul campo a San Vito Lo Capo, preparando la loro ricetta. Il vincitore entrerà a far parte della squadra italiana in gara al Campionato mondiale di cous cous che vedrà la partecipazione di chef provenienti da 10 paesi del mondo.

Il concorso è intitolato a Bia CousCous, l’azienda leader in Europa per produzione e commercializzazione di cous cous e al primo posto nel mondo per la produzione di cous cous bio, con sede ad Argenta (Fe), main sponsor dell’evento internazionale. Il regolamento del concorso si può consultare sul sito https://contest.couscousworld.com/.

 

L’Angola vince il Campionato del mondo di cous cous. Alla Tunisia il premio della giuria popolare

E’ l’Angola il paese vincitore del Campionato del mondo del cous cous, la gara tra 10 paesi svolta nell’ambito del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale organizzato dall’agenzia di comunicazione Feedback di Palermo in partnership con il Comune di San Vito Lo Capo la cui 20esima edizione si è chiusa a San Vito Lo Capo. La ricetta degli chef Helt Araújo e Ricardo Braga ha convinto la giuria tecnica, tra quelle degli altri 9 paesi in gara: Costa D’Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Senegal, Stati Uniti e Tunisia. La giuria tecnica, presieduta da Joe Bastianich, giudice di Masterchef Italia, ha visto impegnati negli assaggi 12 esperti tra giornalisti, chef e food blogger. Alla delegazione angolana è andato il premio offerto da Unicredit e consegnato dal vice sindaco di San Vito Lo Capo, Maria Cusenza e da Salvo Malandrino, regional manager Sicilia di Unicredit.

Secondo la giuria tecnica la ricetta angolana, un cous pesce con muamba di denden e gamberi rossi di Mazara, filetto di triglia grigliata, spolverata con gamberetti secchi e bruchi tostati, “è un  piatto che fonde, in equilibrio perfetto, elementi della cucina nativa fra i quali i vermi secchi e la spina di triglia, con elementi della cucina giapponese amalgamandoli al meglio e dimostrando elevate capacità tecniche”.Continue reading

Al via il Campionato del mondo di cous cous

Prende il via domani, giovedì 21 settembre, a San Vito lo Capo il Campionato del mondo di cous cous, cuore del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale la cui 20esima edizione si chiude domenica a San Vito Lo Capo.  Dieci paesi del mondo si sfidano in una amichevole gara a base di cous cous che mette insieme lingue, culture e religioni diverse all’insegna della multiculturalità e dell’integrazione culturale attraverso il cibo. L’Italia vede in squadra lo chef sanvitese Peppe Alongi del ristorante La Cambusa insieme al messinese Paolo Romeo che lavora a Genova e al padovano Marco Volpin, selezionati durante il Campionato italiano BiaCousCous. L’Angola schiera in campo lo chef Helt Araujo, giovane promessa della gastronomia angolana e presidente dell’Accademia Angolana di Gastronomia, la Costa d’Avorio gareggia con la chef Abibata Konate, da anni a Palermo dove è conosciuta come Mamma Africa per la sua attività in favore degli immigrati e delle popolazioni del Burkina Faso, il paese africano più povero. Per la Francia è un ritorno con la coppia di chef Mohammed e Selma Herbi, del ristorante Le Grain de Folie, nel cuore della campagna fiamminga a nord della Francia. L’Israele è in gara con lo chef Boaz Cohen che lavora a Gerusalemme al ristorante Eucaliptos, il Marocco con Zahira Fenouri, nata a Casablanca e cresciuta a Torino, seconda a Masterchef Marocco, la Palestina con Shady Hasbun che gestisce ad Arezzo il ristorante “Le rotte ghiotte” che propone ricette di tutta l’area del Mediterraneo, il Senegal con Mareme Cisse, chef al ristorante Ginger People&Food, nel centro storico di Agrigento, la Tunisia con gli chef Bilel Ouechtati, chef di cucina al ristorante “Le Baroque” a Tunisi e Bouadra Tayed e Stati Uniti con lo chef newjorkese Marc Murphy, titolare dei Benchmarc Restaurants e volto di celebri show televisivi di cucina tra cui il programma di maggiore successo di Food Network, Chopped.

Due le giurie che giudicheranno i piatti: una tecnica, presieduta da Joe Bastianich, l’imprenditore statunitense di origini italiane partner e fondatore di Eataly Usa, noto in Italia grazie alla partecipazione come presenza fissa tra i giudici di Masterchef Italia e una popolare, formata dai visitatori della manifestazione. In giuria tecnica insieme a Bastianich ci sono Stefania Berbenni di Panorama, Choumicha Chafay, la chef più popolare nel mondo arabo protagonista di un programma di cucina sulla tv marocchina, Fiammetta Fadda, vicedelegato dell’Accademia Italiana della Cucina di Milano ed editor per il mensile La Cucina Italiana, Roberto Giacobbo, conduttore del programma Voyager su Rai 2, Chiara Maci  blogger di www.sorelleinpentola.com e di www.chiaramaci.comFabrizio Nonis, reporter e opinionista in varie trasmissioni tra cui La Prova del Cuoco e BEKéR – On Tour su Gambero Rosso Channel, Lorenzo Tondo, firma del quotidiano the Guardian, Enzo Vizzari direttore e curatore delle guide dell’Espresso, “I Ristoranti d’Italia” e “I Vini d’Italia”, gli chef sanvitesi Enzo Battaglia e Giovanni Torrente e gli stellati Claudio Sadler e Nino Graziano.

Il programma del Cous Cous Fest prosegue con cooking show, incontri e presentazioni. Domani sera, giovedì 21 settembre a San Vito Lo Capo arriva Samuel per l’unica tappa siciliana de “Il Codice della bellezza tour”, il primo da solista dell’ex frontman dei Subsonica. Dopo la partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo con “Vedrai” l’artista torinese è protagonista di una serie di live che si inseriscono nelle line up dei festival più importanti d’Italia. Ideati dallo stesso Samuel, quelli de Il Codice della bellezza tour sono concerti dinamici, che esaltano al meglio l’ecletticità dell’artista, in cui all’energia dell’elettronica si mescolano momenti pop, rock e acustici. Uno spettacolo suggestivo, pensato nei minimi dettagli, in cui il palco è stato immaginato come un grande schermo video che proietta immagini rubate alle canzoni dell’album, dando vita a un vero e proprio film del #codicedellabellezza. Il concerto parte dalle tracce del suo primo disco solista, 14 brani inediti scritti tra Torino, Roma e Palermo, passando per alcuni brani scritti per altri artisti (Grande sole e Costa poco), un inedito scritto apposta per il live (Il Rischio) e un piccolo omaggio ai Subsonica con le canzoni più vicine a Samuel del repertorio della band. In rotazione radiofonica è adesso La statua della mia libertà, scritto con Jovanotti, il cui video clip è stato girato a Palermo. Segue i successi di Vedraicertificato disco d’oro, La risposta e Rabbia, che hanno scalato le classifiche dell’airplay radiofonico.

Le eccellenze siciliane e la dieta mediterranea

Un laboratorio di conoscenza e degustazione di alcune delle eccellenze agroalimentari siciliane che appartengono al “modello salutistico e sostenibile della dieta mediterranea”. Si svolgerà giovedì 20 settembre alle ore 17 allo stand dell’Assessorato regionale all’Agricoltura in collaborazione con Idimed, l’Istituto per la promozione e la valorizzazione della dieta mediterranea. L’incontro celebra lo stile di vita della dieta mediterranea, parlando di prodotti, gustando cibi, accompagnando aspetti agronomici, botanici, salutistici, culturali, dell’alimentazione mediterranea con momenti di degustazione e di “educazione” al cibo buono, pulito, giusto, salutare. Al centro dell’appuntamento ci saranno gli oli siciliani di grande qualità, raccontati da Maria Paola Consolini (Titone, Giarì, Cutrera, Fontanasalsa, Tenuta cavasecca firrisa, Tenuta rocchetta), la pasta artigianale siciliana di “Feudo Mondello” della Famiglia Agosta, che riesce a garantire una filiera corta di altissima qualità (ambientale, di produzione, di molitura e di trasformazione) e il pesce siciliano delle aziende ittiche e di trasformazione presenti nello stand del Dipartimento Pesca Mediterranea con un omaggio dello chef Nino de Caro (tartine fredde di Sicilia in piatto). Non mancherà il vino siciliano che accompagnerà le degustazioni con associazioni di gusto e di territorio.

.

Giorgione, La Mantia e il concerto di Niccolò Fabi

Il programma di martedì 19 settembre al Cous Cous Fest. Si comincia alle ore 12 con il Cooking Show di Giorgione, protagonista della trasmissione Giorgione Orto e cucina su Gambero Rosso Channel; alle 14 per gli appuntamenti di Electrolux Experience un percorso sensoriale tra gli ingredienti, i gusti e i profumi di Sicilia a cura dell’Unione regionale Cuochi Siciliani. Alle ore 18:30 per “Le ricette di Bia Cous Cous” il cooking show di Filippo La Mantia, oste e cuoco siciliano. Alle  20:30.  “Metti una Gara a Cena. Sfida tra chef under 30 a cura di Electrolux Professional: in degustazione un trancio di baccalà tiepido e crudo di gambero di Mazara, cous cous al finocchietto, purea di ceci e sugo ristretto di crostacei dello chef Alessandro Ingiulla. Sul palco di piazza Santuario alle 21:30. Café le Cous Cous. “Venti di Cous Cous, venti di pace- Speciale 20th Cous Cous Fest“, un dibattito con i principali protagonisti degli ultimi 20 anni. Alle ore 22:30 il concerto gratuito di  Niccolò Fabi  che fa tappa a San Vito Lo Capo con il suo tour “Diventi Inventi 1997-2017”, che è diventato anche una raccolta dei suoi più grandi successi. Il live sarà un racconto emozionante del suo percorso artistico. Con più di 80 canzoni, 8 dischi di inediti, un progetto sperimentale come produttore, un disco di inediti con la super band Fabi Silvestri Gazzè, 2 Targhe Tenco per “Miglior disco in assoluto” (vinte per i suoi ultimi due album) Fabi è considerato uno dei più importanti cantautori italiani. Nel suo percorso tanta sperimentazione, un avvicinamento sempre più evidente alla musica d’oltreoceano e un percorso artistico incentrato sulla ricerca della libertà espressiva di cui ne è dimostrazione il più recente “Una somma di piccole cose”, da lui stesso definito il disco che avrebbe sempre voluto scrivere.