Cous Cous Fest

Il Festival dell'Integrazione Culturale

E’ il 1998 quando, sul finire dell’estate, una piccola cittadina della provincia di Trapani ospita una manifestazione dedicata al cous cous, piatto tipico del territorio, molto diffuso nell’area del Maghreb, ma quasi del tutto sconosciuto nel resto d’Italia.

Obiettivo della rassegna è quello di celebrare un ingrediente povero, radicato nell’area mediterranea, attraverso una gara internazionale capace di aggregare – nel nome del cous cous – popoli, storie, tradizioni, culture e religioni differenti.

Nasce così il Cous Cous Fest, rassegna di enogastronomia del Mediterraneo che ha reso San Vito Lo Capo capitale mondiale del cous cous, dell’accoglienza e della multiculturalità.

Un’avventura cominciata ventitré anni fa della quale nessuno avrebbe mai immaginato un’evoluzione così sorprendente.

Edizione dopo edizione, l’evento si consolida come festival dell’integrazione culturale, trasformando negli anni i granelli della semola di cous cous in simbolo di pace, in occasione per celebrare la fratellanza tra i popoli ma, anche in strumento di promozione culturale e turistica per un territorio di ineguagliabile bellezza.

Più di duecento chef provenienti da diciassette nazioni diverse si sono dati appuntamento a San Vito Lo Capo da quel lontano 1998 e oltre centocinquanta ricette sono state presentate, nel corso degli anni, al campionato del mondo di cous cous che oggi ospita ben dieci delegazioni provenienti da quattro continenti.

Il programma della manifestazione si è ampliato abbracciando non soltanto appuntamenti enogastronomici ma anche culturali, musicali e di spettacolo e offrendo un qualificato palinsesto di eventi e attività. Anno dopo anno San Vito Lo Capo diventa tappa obbligata per i più importanti chef stellati ma anche per i grandi brand, le più prestigiose testate giornalistiche, i più quotati esperti di enogastronomia e tanti personaggi di spicco della cultura. E poi i live show che hanno visto alternarsi sul palco di piazza Santuario più di 150 artisti di fama mondiale: in principio i fuoriclasse della world music e poi star della musica italiana e internazionale come i Negramaro, Francesco De Gregori, Pino Daniele, Fiorella Mannoia, Goran Bregovic, Khaled e moltissimi altri ancora. Ecco così che, granello dopo granello, il Cous Cous Fest è diventato la casa di migliaia di persone, un luogo dall’atmosfera magica che cattura, ammalia e ruba il cuore di chi lo visita.
Il Cous Cous Fest è un’alchimia: un evento che fa incontrare mondi diversi, spegne conflitti ed incomprensioni, stringe in un abbraccio Palestina e Israele, mette insieme buon cibo, divertimento e grandi emozioni. Una miscela di ingredienti che trova in un lembo di terra, circondato da due riserve naturali, il suo scenario ideale. Questa è San Vito Lo Capo, il luogo dove il cous cous incontra il mondo, dove si sceglie di non fare più la guerra e si dà il benvenuto alla diversità.